Profundidad de navegación: Principal / Inmigración / Permesso di Soggiorno

Come dove e quanto costa

Per la richiesta di alcuni tipi (pdf 18 Kb) di permesso di soggiorno è possibile recarsi:

• ai Comuni che offrono questo servizio
• ai Patronati
• allo Sportello Unico per l'immigrazione istituito in tutte le prefetture italiane.
• alle Poste, compilando il modulo del Kit
Per tutti gli altri permessi (pdf 17 Kb) è competente esclusivamente la Questura
Quanto costa richiedere il permesso di soggiorno.
Sul modulo compilato va applicato un contrassegno telematico da €14,62 . Altri € 30 vanno pagati al momento della spedizione dell'assicurata.
Se si richiede un permesso di soggiorno per più di 90 giorni bisogna pagare anche un bollettino prestampato di 27,50 euro per il costo del permesso elettronico.
Il Kit delle Poste.
Alle Poste può essere ritirato il Kit che contiene una busta (con striscia gialla per gli stranieri e blu per i comunitari), due moduli e le istruzioni.
La compilazione del primo modulo è obbligatoria. Il secondo modulo va compilato solo da chi ha un reddito o richiede un permesso per lavoro.
Se il permesso di soggiorno è richiesto anche per i familiari bisogna spedire una busta e un modulo compilato per ciascuno di loro (tranne per i figli minori di 14 anni).
Una volta compilata la domanda, è possibile consegnarla solo presso uno degli uffici postali dotati di Sportello amico.
Inoltre è possibile andare allo Sportello unico per l'immigrazione, istituito presso la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo in ogni provincia italiana. In questo caso un impiegato compilerà la richiesta di permesso di soggiorno e la consegnerà allo straniero che la spedirà per posta.
Per chi non ha il kit.
Chi non ha il kit può compilare la domanda di rilascio o di rinnovo gratuitamente anche presso i Patronati e i Comuni dove il servizio è presente. Anche in questi uffici, l'impiegato riempirà il modulo che poi lo straniero dovrà spedire per posta con una raccomandata.
Cosa fare dopo aver spedito il modulo.
La ricevuta che rilascia Poste Italiane, sostituisce il vecchio "cedolino". Con questa ricevuta, unita all'originale del permesso scaduto o al visto d'ingresso (se si tratta di primo rilascio), è possibile, in particolari periodi dell'anno stabiliti e disciplinati dalle autorità competenti, tornare in patria.
Dopo aver fatto richiesta del permesso, l'interessato riceverà a casa una comunicazione della questura dove sarà indicato il giorno in cui dovrà presentarsi munito delle fotografie e l'elenco di eventuali documenti mancanti. Se si tratta del primo ingresso verranno rilevate le impronte digitali.
Il permesso elettronico è una tessera magnetica simile ad una carta di credito, con un microchip e una banda a memoria ottica che contengono i dati anagrafici, la fotografia e le impronte del titolare in formato digitale.
Fecha: 05/11/2009
Compartir en Facebook Compartir en Delicious Compartir en Yahoo Compartir en Google

Etiquetas: Permesso soggiorno

Radioteca, UNESCO y Código Sur apoyan la construcción de esta web, pero no necesariamente comparten y adhieren a los contenidos publicados, siendo estos absoluta responsabilidad de las organizaciones usuarias.
Los contenidos de este sitio web están bajo una Licencia Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-SinObraDerivada 3.0.
Este sitio ha sido diseñado por Código Sur y es administrado con el editor dinámico de contenidos Cyclope 2.0 que ha sido desarrollado por Código Sur.
Este sitio ha sido desarrollado sobre estándares de diseño web, cualquier navegador de calidad lo visualizará correctamente:
Konkeror Mozilla Firefox Epiphany Opera Safari Google Chrome